Stampa Pagina

Sezione 3. Equazioni. La gravitazione ondulatoria.

Permalink link a questo articolo: http://renatopalmieri.com/?page_id=464

14 equazione 1

Cap.3.1 L’Equazione Cosmologica.

Sezione 3 Ecco la definizione matematica della Fisica Unigravitazionale. Capitolo 3.1  L’Equazione Cosmologica. § 1. Rapporto tra due sorgenti gravitazionali    Nel cap.1.9 abbiamo parlato di un rapporto fondamentale presente nella legge di gravitazione e quindi nella nostra “equazione cosmologica”. In linea provvisoria lo abbiamo indicato come rapporto massa periferica/massa centrale. In realtà, il significato …

Vedi pagina »

matunigr

Capitolo 3.2 L’equazione ortodinamica.

Capitolo 3.2   L’equazione ortodinamica. (Correzione della formula di gravitazione universale di Newton)    § 1. Chiariamo ora il significato preciso dei valori a e a’ (intensità gravitazionale), che sono a fondamento della nostra equazione universale. Cercheremo così di fare uscire i fisici contemporanei, vanamente impegnati nella “grande unificazione” delle forze, dallo stato di fibrillazione in …

Vedi pagina »

Fig.1

Capitolo 3.3 La propagazione “primigenia” (a’/a = 0).

La gravitazione ondulatoria: A) La propagazione gravitazionale. Capitolo 3.3  La propagazione “primigenia” (a’/a = 0).     § 1. La geometria universale della funzione ondulatoria gravitazionale e la sua scansione temporale (frequenza) sono impresse nella legge strutturale della particella elementare. Le figure 1 e 2, mentre appaiono il punto di partenza di una indagine che …

Vedi pagina »

Fig.3

Capitolo 3.4 La propagazione “composta” (0 < a'/a <= 1).

Capitolo 3.4  La propagazione “composta” (0 < a’/a <= 1).    § 1. Presentiamo tre nuove figure, delle quali daremo più in basso le istruzioni costruttive e la illustrazione fisica, così come si è fatto per le prime due. Da esse si evidenzierà che una precisa legge matematica, contenuta nell’equazione cosmologica, regola la composizione ondulatoria …

Vedi pagina »

Fig.6

Capitolo 3.5 Il campo magnetico fondamentale.

Cap.3.5  Il campo magnetico fondamentale.      § 1. Ora sveleremo il segreto della struttura d’un comunissimo campo magnetico, quello che si mostra agli studenti – ancora ignari dell’inconsistenza teorica della fisica dei loro libri di studio – col solito esperimento della limatura di ferro che si raccoglie intorno a una sbarretta calamitata. Ridisegniamo in fig.6 …

Vedi pagina »

Cap.3.6 Fenomeni universali di campo: Premessa.

Capitolo 3.6   La gravitazione ondulatoria. Premessa.

Vedi pagina »

Fig.24

Capitolo 3.7 Lo “spettro” elettromagnetico.

Capitolo 3.7   Lo “spettro” elettromagnetico. A)    Lo spettro da prisma.    § 1. La fisica contemporanea ignora che cosa sia realmente uno “spettro” elettromagnetico.   Cominciamo col dire che tutti i testi sull’argomento sostengono che le “righe” dello spettro sarebbero “immagini della fenditura ” dello spettroscopio: si tratta – sarà ormai chiaro per i nostri lettori …

Vedi pagina »

Fig.55

Capitolo 3.8 Il “corpo nero” e l’effetto Compton.

Capitolo 3.8   Il “corpo nero” e l’effetto Compton. A)    La radiazione cavitale, o del “corpo nero”.    § 1. La nascita della meccanica quantistica nel nostro secolo è di quelle che si definirebbero “podaliche”. Il feto si presenta al parto con i piedi invece che con la testa: l’arte “ostetrica” della fisica moderna suggerisce allora …

Vedi pagina »

Fig.1

Capitolo 3.9 La strutturazione gravitazionale.

Capitolo 3.9  La strutturazione gravitazionale.     § 1. Non potrebbero esistere “corpi” senza il verificarsi dei tre principali fenomeni di campo – composizione ondulatoria, pulsazione, interincidenza – che creano intorno alle sorgenti gravitazionali “luoghi geometrici” sferici spazialmente fissi (in senso medio e relativo) di forte intensità attrattiva, dove perciò la materia gravitante va ad addensarsi: …

Vedi pagina »

30 fig 1a

Capitolo 3.10 Le strutture biologiche.

Capitolo 3.10   Le strutture biologiche.      § 1. Dal fotone-corpuscolo, particella unica ed estrema del mondo fisico, derivano, secondo il fondamentale processo di strutturazione gravitazionale da noi più volte ricordato e per quanto ora aggiungeremo, i due principali modelli morfobiologici confluiti evolutivamente nella figura umana: a) il modello pentaradiale; b) il modello a …

Vedi pagina »

31 uomo

Capitolo 3.11 L’ “uomo” di Leonardo e la “Venere” di Botticelli. La sessualità.

Capitolo 3.11  L’ “uomo” di Leonardo e la “Venere” di Botticelli. La sessualità.                         Da “La fisica unigravitazionale (Materia e onde. La propagazione gravitazionale. Origine della vita), Athena, Napoli 1971″: Il problema biologico più interessante dal punto di vista gravitazionale è quello che ora risolveremo: l’origine della sessualità nella riproduzione. Nella terminologia corrente si …

Vedi pagina »

Fig.1

Capitolo 3.12 Il genoma.

Capitolo 3.12  Il genoma.    § 1. I giornali di martedì 27 giugno 2000 hanno un titolo assolutamente dominante in prima pagina: riguarda l’annuncio dato il giorno prima da Clinton della avvenuta “mappatura del genoma umano” ad opera di due gruppi di specialisti uno pubblico e uno privato. La fisica unigravitazionale mostrerà ancora una volta, …

Vedi pagina »

Capitolo 3.13 Le funzioni mentali. La “telepatia”.

Capitolo 3.13  Le funzioni mentali. La “telepatia”.    § 1. Quando il discorso scientifico tocca il problema della mente, si accende subito una battaglia tra due inconcludenti fazioni. Da un lato, gridano guardando verso terra i “materialisti”, che della mente fanno, appunto, una mera manifestazione della loro beneamata “materia”. Ma se uno si azzarda a …

Vedi pagina »